Pasta Senatore Cappelli

Siamo abituati a mangiare pane, pasta e dolci fatti con la tradizionale farina di grano tenero bianca 0, o 00 però questa farina è ricavata da un grano prodotto a livello industriale, selezionato e modificato nel corso degli anni per aumentarne la quantità prodotta. Questo tipo di grano è più povero dal punto di vista nutrizionale.

Per questo motivo dobbiamo utilizzare i grani italiani di qualità

In Italia il Grano Senatore Cappelli è un grano del passato rimasto autentico cioè non ha subìto modificazioni genetiche da parte dell’uomo per aumentarne la resa.

I prodotti realizzati con questo tipo di grano hanno sapori e odori particolarmente buoni e gustosi. Sono lavorati con la macinazione a pietra, la farina che si produce è quindi molto meno raffinata rispetto a quella prodotta con grano moderno. Grazie a questo tipo di lavorazione, infatti, si ha un prodotto che potremmo considerare semi-integrale e si mantengono molto di più le proprietà nutrizionali presenti nel chicco come fibre e proteine.
Hanno un rapporto più equilibrato tra amido e glutine, contenendo una percentuale minore di questa proteina. La minore presenza di glutine all’interno di questi grani, rende i prodotti da esso derivati molto più digeribili e assimilabili di quelli realizzati con il grano moderno.

Le spighe alte e scure del Senatore Cappelli hanno una resa minore rispetto al grano moderno, questo giustifica un prezzo più alto a fronte di un prodotto più sano.
Acquistare grani di qualità vuol dire anche tutelare la biodiversità del proprio territorio o di altre zone di Italia.
Questi grani infatti, proprio perché i costi di produzione sono più elevati a fronte di una resa più bassa, rischiano di scomparire.

Showing all 5 results